Economia/Territorio

Strategia post Lisbona

Il dibattito sulla Strategia di Lisbona e sul suo futuro dopo il 2010 coincide con alcuni eventi che avranno sicuramente riflessi nelle relazioni mondiali, nei rapporti tra i grandi Paesi e le grandi aree del mondo ed incideranno nelle politiche europee dei prossimi anni. Per molti ambiti ne determineranno contenuti, obiettivi, strategie e strumenti di perseguimento. Il riferimento è, in primo luogo, alla crisi finanziaria mondiale più estesa e grave mai conosciuta e agli effetti sulle economie reali e sui cittadini.

Inoltre la recente Conferenza mondiale di Copenhagen nonostante gli esiti
inadeguati cui è pervenuta, ha evidenziato la possibilità di nuovi scenari nelle politiche di alcuni Paesi (Stati Uniti, Cina, Paesi in via di sviluppo) e manifestato comunque un rinnovato impegno nell’urgente lotta ai cambiamenti climatici, nonché nell’adozione di conseguenti misure concrete.

Infine il dibattito sulla nuova Strategia UE 2020 si sviluppa in coincidenza con
l’entrata in vigore del Nuovo Trattato di Lisbona, dopo la ratifica di tutti i 27 Stati
membri, che, pur con i limiti da più parti segnalati, rappresenta una rilevante novità
politica.

Leggi il documento CNEL – Strategia post Lisbona

Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • email
  • LinkedIn