Economia/Territorio - Commercio e servizi

Settima indagine congiunturale Confcooperative

Le risposte relative al 1° quadrimestre 2011 mostrano una cooperazione che dopo aver raggiunto marcati livelli di stabilità mostra segnali di ripresa con recupero della domanda, crescita del fatturato e stabilizzazione dell’occupazione

.

Se confrontato con il quadrimestre precedente, il fatturato è improntato alla stabilità in tutte le aree settoriali, e cresce, rispetto all’analogo periodo del 2010 per quanto rilevato, soprattutto nel settore agricolo e nel lavoro e servizi.

Il 37,5% delle cooperative che compongono il campione segnala il permanere dei ritardi nei pagamenti con tempi, che soprattutto da parte della Pubblica Amministrazione arrivano a toccare i 180 giorni ma nessuna cooperativa comunica situazioni di morosità.

Aumentano i prezzi di acquisto per il 43,7% degli intervistati, mentre rimangono stabili per il 52% del campione. Per quanto riguarda, invece, i prezzi di vendita, il 70,8% del campione dichiara di non averli ritoccati, e solo un 18,7% segnala di aver ritoccato i propri listini.

Il livello di liquidità e la situazione finanziaria permangono stabili per poco più della metà delle cooperative oggetto di indagine; complessivamente il 70,8% delle cooperative intervistate dichiara di non avere particolari difficoltà finanziarie.

Anche i livelli occupazionali mantengono una condizione di stabilità, riguardante l’87,5% delle coop. intervistate; sono presenti segnali di risalita della domanda di lavoro ed in generale l’andamento presenta percentuali migliori rispetto ai dati provinciali.

La quasi totalità del campione (98%) non segnala situazioni di crisi. Il settore della logistica e l’area sociale sono i comparti che lamentano le maggiori criticità.

.

Scarica il documento completo

7° Indagine congiunturale Confcooperative

Be Sociable, Share!
Be Sociable, Share!