Coesione sociale

Mercato del lavoro: un confronto territoriale, di genere e di cittadinanza

 Nei due studi proposti vengono messi a confronto i tassi di occupazione, di disoccupazione e di attività attraverso l’analisi delle diverse  realtà territoriali, di genere e di cittadinanza

.

TASSO DI ATTIVITA’. Nel confronto con le altre province italiane, positivi i dati relativi al tasso di attività, suddiviso anche per genere delle province emiliano romagnole. Nello specifico, nelle prime 10 posizioni ci sono ben 7 province emiliano romagnole.

L’analisi del tasso di attività maschile vede Forlì (80,8) e Reggio Emilia (80,7) nelle prime 5 posizioni mentre, Bologna rimane al 18° seguita da Piacenza e preceduta di qualche posizione da Parma. Modena nella stessa classifica e si posiziona al 31° posto. Milano rimane al 23° posto sotto Pesaro-Urbino.

Positivo anche il dato relativo al tasso di attività femminile , pari al 61,1, che corrisponde al 22° posto nella classifica generale

.

TASSO DI OCCUPAZIONE. Analizzando il tasso di occupazione a livello territoriale attraverso la classifica delle prime 20 province con i tassi di occupazione migliore si registra che ben 8 province su 9 dell’Emilia Romagna entrano tra i primi 10 posti. Nonostante gli effetti della crisi e le congiunture economiche negative gli indicatori, sebbene ridimensionati sembrano aver tenuto.

Analizzando il dato per genere emergono alcune differenze tra le province della regione, mentre per quanto riguarda il tasso di occupazione maschile tra le prime 5 posizioni si trovano Forlì, Reggio Emilia e Piacenza, mentre Parma e Bologna sono al seguito delle precedenti; rispetto al tasso di occupazione femminile, la situazione si inverte. Ravenna, Bologna, Parma si trovano ai primi posti, Reggio Emilia e Piacenza rispettivamente al 15°e 18°

.

TASSO DI DISOCCUPAZIONE. Stilando la graduatoria del tasso di disoccupazione, suddiviso per genere, delle province italiane risulta evidente come per alcune province dell’Emilia Romagna, emerga una differenza di comportamento tra tasso maschile e femminile: ad esempio Reggio Emilia si colloca al 24° posto per il tasso generale (5,4), al 36° per tasso di disoccupazione maschile (4,9) e al 20° per tasso di disoccupazione femminile (6,3)

.

Scarica i documenti completi

Confronto territoriale e di genere

.

Confronto di cittadinanza

Be Sociable, Share!
Be Sociable, Share!