Economia/Territorio - Economia generale

Panel trimestrale – 1° trimestre 2013

Il quadro economico della provincia di Reggio Emilia analizzato dalla Camera di Commercio attraverso i dati congiunturali, tendenziali e previsionali del manifatturiero e del commercio

.

.

L’economia in provincia di Reggio Emilia nel 1° trimestre 2013 è contrassegnata dalle criticità già evidenziate nel 2012.

L’andamento congiunturale della produzione industriale del settore manifatturiero è negativo per il sesto trimestre consecutivo, così come sono negativi ordinativi e fatturato. Tale tendenza risulta più accentuata per l’area montana.

Analizzando i settori, rispetto al 4° trimestre 2012, si registra un crollo del settore alimentare. Ad eccezione del settore dell’industria elettrica ed elettronica e del settore dell’industria delle materie plastiche, tutti gli altri settori presentano fattori con segno negativo, in maniera più accentuata per le industrie del tessile-abbigliamento.

I dati tendenziali (calcolati sul 1° trimestre 2012) del manifatturiero sono forte-mente negativi per tutti i fattori considerati; gli ordinativi esteri sono l’unica vo-ce che registra un segno positivo nel settore delle industrie elettroniche.

Il dettaglio per settore dei dati tendenziali restituisce una situazione ugualmente negativa, specialmente per quanto riguarda il settore del tessile e abbigliamento.

Le previsioni dell’industria manifatturiera per il 2° trimestre 2013 sono invece positive: la differenza tra le imprese che prevedono un aumento e le imprese che prevedono una diminuzione è +11 per la produzione, +9 per il fatturato, +14 per gli ordinativi. Anche considerando la classe dimensionale le previsioni sono in larga parte positive, sebbene le medie imprese paiano in maggiore difficoltà. A livello settoriale le previsioni per il secondo trimestre 2013 so-no positive in quasi tutti i settori. L’industria metalmeccanica e l’industria tessi-le, però, sembrano registrare previsioni meno ottimistiche rispetto agli altri setto-riconsiderati. Molto positive le previsioni del settore ceramico del settore delle materie plastiche e delle industrie elettriche ed elettroniche.

Il commercio al dettaglio registra dati allarmanti soprattutto riguardo l’andamento delle vendite. Anche le previsioni degli ordinativi nel complesso registrano dati preoccupanti.

I fallimenti dichiarati in provincia di Reggio Emilia nel 2012 sono stati il 19,4% in meno del 2011.

La diminuzione maggiore si registra nel settore industriale, nel settore delle costruzioni e nel settore del commercio; in controtendenza il dato del settore “altre attività” che registra un lieve aumento tra 2011 e 2012. Confrontando il primo trimestre del 2013 con lo stesso periodo dell’anno precedente emerge invece un incremento dei fallimenti

.

Scarica il documento completo

Panel trimestrale 1° trimestre 2013

Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • email
  • LinkedIn