Economia/Territorio - Mercato del lavoro

Le figure professionali di difficile reperimento nel 2013

L’analisi dell’Ufficio Studi della Camera di Commercio sui dati Excelsior 2013.

.

Ingegneri e tecnici in campo ingegneristico, specialisti in scienze matematiche, informatiche chimiche, fisiche e naturali o delle scienze gestionali, commerciali e bancarie, artigiani ed operai specializzati metalmeccanici e delle lavorazioni alimentari. Sono queste le figure professionali per le quali si evidenziano le maggiori difficoltà di reperimento da parte delle imprese reggiane, così come emerge dalle analisi che l’Ufficio Studi della Camera di Commercio ha effettuato sui dati dell’indagine Excelsior realizzata da Unioncamere e Ministero del Lavoro.

Per questi ruoli – come emerge dagli approfondimenti camerali – nel 24,8% dei casi è richiesta la laurea e nel 14% il diploma di istruzione superiore secondario o post secondario; si tratta, in sostanza, di figure altamente qualificate, che vanno ad alimentare quella quota di personale di difficile reperimento che, nella nostra provincia, rappresenta ben il 13% sul totale delle assunzioni previste dagli imprenditori per il 2013.

Rispetto al 2012, questa percentuale si è sostanzialmente dimezzata, ma la flessione è in buona parte da imputare, secondo le analisi dell’Ufficio Studi della Camera di Commercio, ad una contrazione che riguarda sia la quota percentuale di imprese che prevedono nuovi ingressi (13,8% nel 2013 contro il 14,6% del 2012) sia il numero di assunzioni previste; considerando esclusivamente quelle non stagionali, queste sono infatti passate dalle 6.920 del 2011 alle 4.200 del 2012 fino alle 3.670 dell’anno in corso.

Gli imprenditori, nell’ambito dell’indagine camerale, hanno indicato, fra i principali fattori di difficoltà nel reperimento di personale specializzato, il ridotto numero di candidati nonché l’inadeguatezza degli stessi.

Una conferma viene anche dal tempo impiegato nella di ricerca di personale ritenuto idoneo, che si attesta mediamente a 4,6 mesi (contro i 4,3 dell’Emilia-Romagna e i 3,3 dell’Italia), con una punta di 5,4 mesi per le assunzioni nelle industrie metalmeccaniche.

.

Scarica il testo completo

Le figure professionali di difficile reperimento

Be Sociable, Share!
Be Sociable, Share!